• Ostetriche Elisa e Marta

Lia

Sei stata tanto attesa, soprattutto dal tuo papà. Ti sei attardata, ma con serena pazienza i tuoi genitori si sono messi in ascolto rispetto al pezzettino di strada che ancora aveva necessità di compiersi.


Era una fredda giornata d'inverno.

E ancora la tua mamma ed il tuo papà ti hanno atteso nell'ultima fase del tuo viaggio verso la vita, il travaglio. E insieme hanno rispettato i tuoi bisogni, i tuoi tempi... la tua mamma ha accolto le onde e quando ne ha sentito il bisogno ci ha chiamate! Noi pronte e gioiose siamo corse da te, dalla tua mamma e dal tuo papà. Ti abbiamo atteso insieme, nelle ore buie della notte. I tuoi genitori sono stati una squadra fortissima, noi spettatrici e contenimento. Arriva sempre il momento in cui si vuole correre in ospedale, in cui le emozioni diventano forti, a tratti fanno paura, le ostetriche servono lì, proprio in quei momenti. Sul finire della notte vi abbiamo accompagnati verso il vostro luogo sicuro e lì la tua mamma è diventata una leonessa, "una signora" come ci ha raccontato il tuo papà, e quando il sole è nato sei arrivata tu dolce Lia!


Le tue ostetriche



0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Ludovico

Emilia

Vera